Fase lunare

Macchie solari

macchie solari

Posizione ISS

posizione ISS Stazione Spaziale Internazionale

APOD
Astronomy Picture Of the Day

 

Comete
clicca sulle immagini per ingrandirle

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp 1995O1, realizzata con un telescopio Newton Dia. 250mm, foc.1400mm , CCD Starlight Xpress SXL8.

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp 1995O1, realizzata con un telescopio Newton Dia. 250mm, foc.1400mm , CCD Starlight Xpress SXL8.

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp, realizzata con un obiettivo 50mm f/5.6, CCD Starlight Xpress SXL8, il 8/03/1997, media di 2 pose da 3 minuti.

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp, realizzata con un obiettivo 50mm f/8, CCD Starlight Xpress SXL8, il 8/04/1997, somma di 3 pose da 8 secondi.

Mueller C/1997D1

Cometa Mueller C/1997 D1, realizzata con telescopio Newton Dia. 250 mm, foc. 1400mm, CCD Starlight Xpress SXL8, somma di 18 pose da 60 secondi.

17/P HOLMES

Osservatorio Hack, Data: 3/11/2007 Ora: 22h58m13s T.U.
Strumentazione: SC 10" f/6.3 + CCD SBIG ST7XME
Esposizione: Somma 10 pose da 10 secondi.

Il 21 Ottobre 2007 la Holmes fu osservata di magnitudine 16.5 (cioè in buon accordo con le previsioni), mentre improvvisamente, il 25 Ottobre, era diventata di magnitudine 2.5, cioè circa un milione di volte più luminosa del previsto. Ogni tanto le comete possono subire repentini aumenti di luminosità chiamati “outbursts”; ma un “outburst” di ben 15 magnitudini (come quello della Holmes) è un evento rarissimo e assolutamente eccezionale! La probabile causa di questo clamoroso “outburst” è da attribuire a eruzioni di gas e polveri che vengono violentemente espulsi dalla cometa. Questa straordinario evento la rese improvvisamente visibile ad occhio nudo. EFu avvistata alle 15:40 ora italiana del 24 ottobre dall'amatore giapponese Seiichi Yoshida, in pieno centro della città di Yokohama.

 

 
 

Comete
clicca sulle immagini per ingrandirle

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp 1995O1, realizzata con un telescopio Newton Dia. 250mm, foc.1400mm , CCD Starlight Xpress SXL8.

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp 1995O1, realizzata con un telescopio Newton Dia. 250mm, foc.1400mm , CCD Starlight Xpress SXL8.

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp, realizzata con un obiettivo 50mm f/5.6, CCD Starlight Xpress SXL8, il 8/03/1997, media di 2 pose da 3 minuti.

Hale-Bopp 1995O1

Cometa Hale-Bopp, realizzata con un obiettivo 50mm f/8, CCD Starlight Xpress SXL8, il 8/04/1997, somma di 3 pose da 8 secondi.

Mueller C/1997D1

Cometa Mueller C/1997 D1, realizzata con telescopio Newton Dia. 250 mm, foc. 1400mm, CCD Starlight Xpress SXL8, somma di 18 pose da 60 secondi.

17/P HOLMES

Osservatorio Hack, Data: 3/11/2007 Ora: 22h58m13s T.U.
Strumentazione: SC 10" f/6.3 + CCD SBIG ST7XME
Esposizione: Somma 10 pose da 10 secondi.

Il 21 Ottobre 2007 la Holmes fu osservata di magnitudine 16.5 (cioè in buon accordo con le previsioni), mentre improvvisamente, il 25 Ottobre, era diventata di magnitudine 2.5, cioè circa un milione di volte più luminosa del previsto. Ogni tanto le comete possono subire repentini aumenti di luminosità chiamati “outbursts”; ma un “outburst” di ben 15 magnitudini (come quello della Holmes) è un evento rarissimo e assolutamente eccezionale! La probabile causa di questo clamoroso “outburst” è da attribuire a eruzioni di gas e polveri che vengono violentemente espulsi dalla cometa. Questa straordinario evento la rese improvvisamente visibile ad occhio nudo. EFu avvistata alle 15:40 ora italiana del 24 ottobre dall'amatore giapponese Seiichi Yoshida, in pieno centro della città di Yokohama.

 

 
 

Fase lunare

Macchie solari

macchie solari

Posizione ISS

posizione ISS Stazione Spaziale Internazionale

APOD
Astronomy Picture Of the Day